FORGOT YOUR DETAILS?

granitebb.com
The domain granitebb.com may be for sale. Please send an inquiry to info@first1.com

SANTUARIO DELLA MADONNA DELL’OLIVETO

E’ il vero orgoglio degli abitanti di Chiusavecchia. E’ situato poco sopra il paese su un poggio dominante. La tradizione vuole che sia stato costruito per volere della Vergine apparsa su di un albero di olivo ad alcune persone che imploravano protezione.

La costruzione del primitivo edificio risale probabilmente  tra il XIII ed il XIV secolo  ma nel corso del tempo  fu oggetto di numerosi interventi, infine nel corso del XIX secolo la chiesa venne trasformata da  stile romanico a neoclassico.

L’interno  del Santuario è diviso in tre  navate e nelle volte  sono rappresentate le scene dell’Incoronazione della Vergine (navata centrale)  ed alcune apparizioni  avvenute nel corso del corso della storia.

Inoltre sono anche custodite numerose statue che ogni anno, l’8 settembre sono portate  in processione tra cui: statua dell’Assunta, Santa Infanzia, Madonna delle Figlie (Immacolata Concezione), San Luigi Gonzaga.

All’interno del Santuario, chiusa in una piccola urna in vetro, è adagiata la piccola statua modellata in cera raffigurante Maria Santissima in fasce, posta vicino al bel pulpito in legno.

Atra statua portata in processione è il grande Crocefisso, datato XVIII secolo.

Ancora all’interno del Santuario è possibile ascoltare, durante le funzioni religioso il prestigioso organo Agati.

Esternamente, il Santuario possiede un elegante campanile barocco.

Da alcuni anni l’ambiente ove sorge il bel santuario è stato oggetto di numerose migliorie che hanno visto il rifacimento del  piazzale antistante l’edificio sacro: il bel sagrato è stato restaurato con l’uso dei tradizionali “rissoi” dell’acciottolato alla genovese. Nel corso del 2005 il tetto dell’edificio sacro è stato  completamente rifatto rimpiazzando le tegole rosse con le più tradizionali “ciappe” che rendono l’edificio ancora più suggestivo, inoltre nella muratura accanto all’entrata laterale è stato riscoperto e ripulito l’antico affresco con la figura dell’apparizione della Vergine sulla pianta d’olivo che, secondo la tradizione  diede l’impulso alla costruzione del Santuario della Madonna dell’Oliveto.

TOP